sky-2152463_1920

Il cielo di Lombardia

Allora, la questione è andata così. Ci dicono che un amico caro al nostro cuore più profondo è stato ricoverato per Covid-19. Terapia intensiva e angoscia galoppante. Sua figlia ha tenuto sù tutti con quel sorriso scafato e meraviglioso e maledetto che si ritrova, mio papà ha fatto finta di preoccuparsi il giusto come fanno i papà (ma lo so che non è stato così), io mi sono disperata, come al solito, buttandomi a terra senza ritegno (devo essere stata del Centro Africa in un’altra vita, perché i ritmi sono quelli, quando mi prende la paura), recitando preghiere e chiedendo a Dio per favore no, promettendogli miracoli (fatti da me! Ma resto umile!), fioretti, rinuncie, come fanno i peccatori che ci credono quando riescono in Dio ma che nei momenti peggiori hanno solo Lui al quale aggrapparsi. Mia mamma, lombarda, laboriosa e superiore senza arroganza, con la bella indipendenza di chi è fiero nella quotidianità, ha solo sentenziato con tono pacato: “Elena, come fa a non farcela? Grande, grosso e giovane com’è? Su, stai tranquilla, leggi un libro, guardati Avanti un altro, il Ciclone, fatti un bagno, lavora un po’ al computer, ma calmati, eh, dai, devi fare gli allenamenti con la squadra stasera? Meno male.. “.
Oggi l’amico del nostro cuore più profondo ci ha chiamati, abbiamo sentito la sua voce. “Mi ha rispedito giù la mia mamma” che purtroppo non è più qui, cara Maria nostra. E non gli sono sfuggite le nostre promesse, al nostro amico, quelle che gli abbiamo scritto con messaggi sul telefonino spento. Abbiamo promesso che avremmo bevuto la bottiglia più buona che abbiamo in casa alla sua prima telefonata da guarito (e domani ci toccherà ‘sta fatica). E, quando ce lo concederanno ancora e quanto vorrei non fosse fra una vita, gli ho promesso che andremo insieme a S. Siro a vedere il Milan, la SUA squadra del cuore. IO-CON-LA-MAGLIA-DEL-MILAN. Gli ho già detto che se maglia del Milan deve essere, che sia almeno quella di quel figo di Costacurta (sia mai che mi rifilano uno dei recenti petoni). Quanto era bello il cielo di Lombardia, stasera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *